Imbianchino decoratore Milano, gli specialisti della rimozione della muffa chiama il Tel. 345.4324866 per risolvere il problema

 

 

Come eliminare per sempre la muffa dalle pareti. Offriamo sopralluoghi e consulenze gratuite.

La muffa si crea con la presenza dell’umidità, ovvero: da un infiltrazione esterna o interna ,dalla condensa dei vapori di acqua come i bagni o le cucine. La muffa ha un colore grigiastro, è definito un fungo, quando ti accorgi dell’insorgenza di un’ombra di umidità sulla parete ed in particolare sugli angoli dei muri di casa o noti una patina di condensa a pavimento, devi considerare che quella zona è ad alto rischio  di muffa.

Molte case, soprattutto quelle più vecchie e con umidità, sono soggette a formazione delle macchie di muffa, un particolare tipo di fungo pluricellulare estremamente dannoso per l’organismo umano. Le spore rilasciate dalla muffa, infatti, possono essere fonte di allergie e diversi tipi di infezioni, pertanto è essenziale risolvere il problema cercando di adottare le giuste soluzioni ed i dovuti rimedi.

 

Prima di tutto bisogna specificare che le cause della formazione della muffa sono due: insufficiente ventilazione dell’ambiente ed un eccessivo tasso di umidità; quest’ultimo spesso dovuto alle infiltrazioni d’acqua o alla condensa prodotta dai muri freddi in questo caso il miglior consiglio è la prevenzione; la ventilazione regolare dei locali della casa, aprire le porte e finestre ogni tanto per aerazione oppure fare una presa d’aria in alto, spostare i mobili al meno 5 cm dai pareti, non asciugare i pani dentro nel appartamento, possibilmente diminuire più possibile il numero delle piante nel appartamento e non innaffiare dentro in casa, ogni volta che si cucina tenere funzionante la cappa della cucina per portare fuori acque in forma di vapore. La muffa è un focolaio vivente di infezioni e allergie che si propagano nell’aria che respiriamo. Quindi si raccomanda a chi ha problemi di muffa di intervenire immediatamente.

 

Come pulire le macchie di muffa dalle pareti:

La maggior parte delle pareti di casa sono verniciate con pitture lavabili, pertanto facili da pulire in caso di macchie accidentali. Le tipologie di macchie sono peró molteplici, da quelle derivanti da prodotti alimentari, a quelle causate dallo smog, dal fumo e dai termosifoni che per eliminarli bisogna fare un trattamento speciale.

 

Come eliminare la muffa dalle pareti:

Un lavoro di risanamento muffe ha successo soltanto se si elimina l’eccessiva umidità. Durante i lavori i specialisti di Arte e Decori prendono tutte le misure adeguate per evitare il propagarsi della muffa nelle zone non contaminate.

Le muffe sono diffuse pressoché ovunque. Il fattore che ostacola lo sviluppo delle muffe è spesso la carenza d’acqua.

Esistono diverse specie di muffe. La concentrazione di questi microrganismi nell’aria ambiente dipende da una molteplicità di fattori come le condizioni meteorologiche e di vento, la vegetazione locale, la topografia e le attività umane.

Cosa provoca la formazione di muffe all’interno degli immobili? Le spore della muffa vengono portate negli edifici dall’aria, dalle persone e dagli animali. In condizioni normali ciò non comporta alcun pericolo. Se trovano condizioni favorevoli alla loro crescita, come una superficie adeguata e un grado di umidità sufficiente, possono dare origine a muffe in grado di moltiplicarsi e causare problemi di salute nelle persone. È quindi importante eliminare il più rapidamente possibile le muffe che si formano all’interno degli appartamenti.

La prima causa della muffa è l’eccessiva umidità. Questa, a sua volta, può essere dovuta a carenze edilizie, ad una ventilazione scorretta o ad eventi straordinari come un’inondazione o una rottura delle condutture dell’acqua.

Togliere umidità dai muri ed eliminare senza problemi piccole tracce di muffa,

Rimuovere le tracce di muffa da superfici lisce è facile con acqua e un normale detergente per la casa. Su superfici ruvide si raccomanda, dopo la pulizia e l’asciugatura, di disinfettare con appositi prodotti

Per evitare la ricomparsa di muffa si consiglia di arieggiare più frequentemente e di produrre meno umidità nell’abitazione

 

Risanamento della muffa:

Rimozione della muffa sui muri di casa; lavare tutti punti dove ce muffa sui muri con acqua e detersivo e disinfettare con candeggina o alcol etilico. Se il danno da muffa è maggiore deve rivolgersi a uno specialista che effettuerà una rivalutazione del danno. Procedura: inumidire bene con acqua l’area ammuffita per ridurre la liberazione nell’aria di componenti della muffa. Successivamente, rimuovere l’intonaco in profondità mantenendo un margine di sicurezza abbondante dal bordo della macchia di muffa. Anche la muffa cosiddetta superficiale può penetrare in profondità ed estendersi in modo invisibile oltre i bordi della macchia. Disinfettare eventualmente con appositi prodotti. Infine intonacare e ridipingere l’area trattata. Rimozione della muffa sopra o sotto la tappezzeria. Procedura: inumidire bene la tappezzeria e rimuoverla con cura continuando a inumidirla. La superficie sottostante può essere pulita e disinfettata seguendo la procedura sopra indicata. All’occorrenza, il primo strato di intonaco dovrà essere rimosso.

Rimuovere completamente la muffa: annientare i funghi e riverniciare non è sufficiente. La muffa non può essere eliminata semplicemente coprendola con una mano di vernice. Anche le vernici antimuffa non costituiscono una soluzione, sebbene siano in grado di uccidere i funghi attivi. A seconda della loro composizione riescono persino ad arrestare la crescita di muffa per un certo periodo anche se persistono le condizioni umide. Tuttavia l’edificio può ancora subire danni. Quando i principi attivi contenuti nella vernice si esauriscono, la muffa riprende a crescere.